Comunali: un impegno tra concretezza e bene comune

Ieri pomeriggio a Roma grandinava, ieri sera pioveva.
Sembra un destino : nelle serate in cui é previsto un evento di OL3 il tempo si mette di traverso, quasi per mettere alla prova la fiducia e la buona volontà delle persone che hanno deciso di credere in un modo diverso di concepire l’impegno politico e di interpretare il proprio ruolo di cittadini.
E invece, come già accaduto il 28 gennaio, l’affluenza é stata generosa, OL3 ogni aspettativa.

Gigi de Palo e Beatrice Fazi hanno spiegato chiaramente quali saranno i prossimi passi che porteranno alle elezioni comunali di fine maggio.
Due persone che si mettono in gioco, per rendere concreti i 5 contenuti presentati nella serata del 28 gennaio: quoziente familiare, asili nido, sicurezza delle scuole, social business, start up per i giovani. La politica concepita come servizio alla comunità, superamento delle ideologie e ricerca concreta del bene comune, predisposizione di regole chiare e condivise per rendere trasparenti tutte le candidature, evitando conflitti di interesse e situazioni che possano rendere poco “presentabili” i candidati. Possibilità data a tutti i partecipanti di dare il proprio contributo, in modo molto concreto, ognuno secondo le proprie possibilità e i propri carismi.

Al termine di questa presentazione si è dato spazio alle domande dei partecipanti, e qui abbiamo avuto la piena dimostrazione che il progetto, presentato a luglio dello scorso anno con il primo evento OL3, é entrato nel cuore della gente  e costituisce una speranza reale e attesa da molti. Le domande sono state molte e hanno messo in evidenza gli aspetti ritenuti importanti per proseguire e concretizzare il progetto. A partire dalla scelta di campo, per proseguire con le candidature, fino a condividere con tutta la platea le modalità migliori per presentare il progetto a chi non ha avuto la possibilità di essere presente. Ci siamo guardati in faccia, ci siamo riconosciuti. Siamo una comunità che condivide una visione antropologica e una chiara idea di ciò che è necessario per creare nella nostra città le condizioni per un futuro che metta al centro l’uomo con le sue necessità.

Abbiamo la possibilità unica di dare vita ad una “primavera romana” in grado di influenzare in un prossimo futuro anche la politica nazionale.  Per far questo, tuttavia, è necessario dare un segnale forte, le condizioni sono favorevoli ma dobbiamo metterci tutto il nostro impegno per far si che queste condizioni si tramutino in qualcosa di veramente concreto ed efficace.

Manca poco, mettiamocela tutta!

  • StumbleUpon
  • Facebook
  • Twitter
  • Print
  • PDF
Commenti chiusi.

!twitter

#temiOl3

  • 10527621_319450061513206_8925441035976221652_nQualcosa è cambiato. No, non al Governo, perché cambiano le persone, ma la tendenza a fare troppi provvedimenti spot è sempre la stessa (a che servono, tanto per dirne una, 1000 asili nuovi se non si fanno figli e se chi ce li ha è vessato dalle tasse?). No, non in Parlamento, perché “fatta la legge, trovato l’inganno” e ormai decidono più i giudici degli onorevoli (anzi, forse questa potrebbe essere una novità, ma no, è già cosa vecchia). Insomma, qualcosa è cambiato intendevamo qui, tra noi, a #OL3.

    Dopo il lungo tour, faticoso ma entusiasmante, che ha coinvolto oltre 40 parrocchie romane, abbiamo raccolto moltissime adesioni per la 3 giorni di formazione con persone da varie parti d’Italia (dalla Lombardia alla Sicilia, passando per le Marche), che porteranno i nostri contenuti nei loro territori, appassionando,anzi, "immischiando" a loro volta, altri amici.

facebook

Foto Gallery

cg1_0296 cg1_0374 cg1_0486 cg1_0618 cg1_0921 cg1_1067 CG1_9169 CG1_9356 cg1_8566 cg1_8587 cg1_5986 cg1_6872